Contatti

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Interrogazione finale

di il 29/10/2003 in Parco Naturale, Tonadico con Nessun commento

Al Sindaco Marco Depaoli
Comune di Tonadico (TN)

A conclusione della campagna elettorale per le elezioni Provinciali, preso atto dell’esito che porterà ad elezioni anticipate il Comune di Tonadico, si interroga il Sindaco sulle seguenti questioni:

1.      Perché egli non abbia ritenuto di coinvolgere i residenti di Tonadico in una pubblica assemblea per l’illustrazione del progetto che prevede la realizzazione di un campo da golf a nove buche in Val Canali, esercitando le prerogative concessegli dalla Legge Provinciale 29 agosto 1988, n. 28 [Disciplina della valutazione dell’impatto ambientale e ulteriori norme di tutela dell’ambiente][1].

Si rammenta che già nel 1996 il Sindaco, intervenendo in una trasmissione radiofonica, proclamava che “sul futuro della Val Canali sarebbe stata coinvolta la comunità tutta”.

2.      Se l’amministrazione di Tonadico abbia depositato osservazioni o pareri sullo Studio di Impatto Ambientale riguardante il campo da golf in Val Canali all’Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente, U.O. per la Valutazione dell’impatto Ambientale.

Si rammenta, in sede del recente confronto tra candidati promosso dalla presidenza ACLI del Primiero [23 ottobre 2003], il parere del candidato Depaoli che definiva quella del campo da golf “una scelta urbanistica fatta 10 anni fa e quindi passibile di revisione, comunque bisognerà sentire il risultato della Valutazione di Impatto Ambientale”, nascondendo la piena responsabilità dell’amministrazione di Tonadico che approvava nel PRGI del 1997 e successive modifiche la destinazione d’uso del territorio in questione in “Spazi Pubblici – Campo da Golf” (art. 43, comma 8).

3.      Se e in quale forma l’amministrazione di Tonadico abbia manifestato “un vivo interesse ed assenso preliminare” al progetto di campo da golf in Val Canali, come si afferma nello Studio di Impatto Ambientale [pag 88, ultimo paragrafo].[2]

Si richiede risposta orale in lingua italiana nel prossimo consiglio comunale ai termini del Regolamento, rammentando come non sia ancora pervenuta allo scrivente risposta alla precedente interrogazione di data 3 settembre 2003, in ricorrente e perdurante violazione del Regolamento stesso.

Cordialità,
il consigliere Daniele Gubert


[1] Art. 4, comma 5: “Nel corso della procedura per la valutazione dell’impatto ambientale il sindaco o i sindaci dei comuni interessati possono chiedere al servizio protezione ambiente l’illustrazione dello studio di impatto ambientale in una pubblica riunione alla quale deve essere invitato il promotore.  Analoga richiesta può essere effettuata da una o più delle minoranze consiliari“.

[2] SIA lug.2003, pag. 88: “I comuni direttamente coinvolti ed i comuni limitrofi sono stati tutti interpellati, ottenendone un vivo interesse ed assenso preliminare.

Sull'autore

Sull'autore: Visionario irrequieto, spacciatore di tecnologie, ideatore di sinapsi. Sregolatamente rigoroso, kurioso, creativo eclettico indolente brillante-a-tratti. Indulgente indocile, rompicojoni deluxe, disincantato solo se necessario. Politico da strapazzo perché incapace di menzogna. [1972 - ] .

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi